Consulenza per l‘ acquisto di modelli Guzzi usati da 350 – 750cc

Consulenza per l‘ acquisto di modelli Guzzi usati da 350 – 750cc

[post-views]
Tradotto con www.DeepL.com/Translator (Ultimo aggiornamento: 14 febbraio 2018)

prefazione

In molte riviste di settore usato consulenze acquisto utilizzati sono mostrati, spesso anche supportati da me e / o altri rivenditori. Naturalmente, queste relazioni riguardano anche la panoramica del mercato, i singoli modelli e la storia. Poiché i rapporti sono solitamente limitati ad un numero massimo di pagine e quindi i redattori devono comprimere i rapporti, il che significa che alcune informazioni cadono in disparte.

Ecco perché ho deciso di scrivere il mio consiglio di acquisto di seconda mano per i piccoli guzzis, che certamente non copre tutto e quindi è pensato per essere un supplemento.

Questo riflette le mie opinioni ed esperienze personali di oltre 20 anni di lavoro su questo tema (dal 1985 sono alla guida dei modellini e dal 1994 ho fondato Guzzi e piu a Bruchsal, dal 2007 ad Hambrücken).

generica

Sono considerati screditati, vulnerabili e inaffidabili („sempre rompere comunque“) Questo è sbagliato (se sono stati messi in ordine correttamente). Le mie macchine hanno già percorso più di 100.000 km (1. Lario 123.000 km, 2. Lario 130.000 km, V65TT 138.000 km).  Vacanze annuali di circa 3.000 km sono la prova che si può fare affidamento sulla tecnologia. E gli sviluppatori di Moto Guzzi non erano diversi da altri produttori e hanno testato il loro prodotto prima della spedizione. Solo cosa fa un tester? Vede che fa i chilometri insieme e accelera e lì i piccoli guzzis si mantengono perfetti.

E‘ vero, però, che a causa di tempi di fermo spesso lunghi o di „ritrovamenti di fienili“, i veicoli spesso presentano tipici danni al posteggio che, se non riparati, spesso hanno fini costosi.

Un ulteriore problema è che con la semplice costruzione tecnica tutti osa avvitarlo e per ignoranza molti pezzi effettivamente male sono installati di nuovo o errori non sono riconosciuti. Queste sono le macchine su cui „tutto è stato fatto“ e non funzionano ancora correttamente. Il pericolo di acquistare un „oggetto armato“ è qui estremamente elevato.

I danni all‘ unità di comando e all‘ attuatore della valvola sono inoltre causati da un uso o un utilizzo non corretti, ad esempio sottovelocità e quantità di olio/olio non corrette.

Vantaggi di piccoli guzzis sono:

  • Peso ridotto.
  • Bassa altezza del sedile (soprattutto V35 e V50).
  • Super maneggevolezza (soprattutto V35 e V50 guidare quasi come una bicicletta).
  • Super freni (sistema integrale prende sempre abituati, ma ideale per le persone con piccole mani in quanto c‘ è più potenza nel piede).
  • Il baricentro basso lo rende molto adatto a principianti e piccoli.
  • Costruzione di facile manutenzione.
  • Costi di manutenzione e manutenzione ridotti (insieme di pneumatici inclusi tubi flessibili nuovi e montaggio ca. 200 Euro).
  • Quando cade, non si rompe molto (crash-friendly).

 

Che cosa vogliono per un funzionamento senza intoppi:

  • Ispezione e correzione accurata di tutti i difetti.
  • Corretto equipaggiamento.
  • Cambio regolare dell‘ olio, specialmente durante il funzionamento a breve distanza.
  • Il corretto funzionamento (2 valvole al di sopra dei 3.000 giri/min e 4 valvole al di sopra dei 4.000 giri/min) è utile per il controllo delle valvole, la trasmissione e l‘ albero di comando.

Che cosa non vogliono:

  • L‘ elevato carico sul sistema di controllo valvole e gli urti sulle ruote dentate e sul giunto trasversale aumentano l‘ usura di questi componenti.
  • Olio minerale bruciato?
  • Basso fattore di smorzamento e forte usura su ruote dentate, ingranaggi e alberi a camme.
  • Lunghi intervalli di cambio olio nel riduttore e nell‘ azionamento finale, corrosione su cuscinetti + ingranaggi.
  • Compensazione lunghezza senza lubrificazione dell‘ albero cardanico à Danneggiamento del giunto universale e delle forcelle di traslazione.

 

Spesso si pone la questione di che cosa può costare una piccola vasca idromassaggio, o perché i nostri (Guzzi e piu) piccoli guzzis sono così „costosi“, se questa macchina è consigliabile,………….

  • Le nostre macchine sono ispezionate per default per questi danni e parzialmente riparate in caso di difetti rilevanti per la sicurezza, il che si traduce in un prezzo di base più elevato, ma pensiamo che le nostre macchine spesso finiscono più economiche di una macchina per 1.000 o 1.500 euro con molti danni e soprattutto l‘ incertezza di ciò che deve ancora essere fatto. Le nostre macchine vengono vendute essenzialmente con un report di condizioni, in modo che tutte le parti coinvolte siano soddisfatte alla fine. In seguito ho una panoramica di questi danni tipici dello stand, che vengono anche controllati nel nostro controllo Guzzi e piu (durata circa 2 ore).
  • Pertanto, è meglio evitare veicoli con chilometraggio estremamente basso.
  • Veicoli con chilometraggio elevato sono la scelta migliore in molti modi.
  • Essi sono stati movimentati regolarmente e presentano solo usura che di solito può essere riparata a buon mercato.
  • Sono già state effettuate molte riparazioni per usura.
  • L‘ esperienza ha dimostrato che le macchine che spesso hanno un aspetto particolarmente buono presentano spesso questo tipo di danni dovuti alla mancanza di movimento.
  • Quanto costa una piccola Guzzi? L‘ esperienza ha anche dimostrato che per una piccola vasca (a prescindere dalla cilindrata del motore) si deve tener conto di 3.500, — Euro per la macchina e la preparazione tecnica.
  • Se si utilizza questa impostazione per chiamare una piccola vasca idromassaggio e sono disposti a spendere questo importo, si può solo essere felici e non siete arrabbiati che il budget sarà superato non pianificato.
  • Se questo è troppo, è meglio tenere le mani spente dalle macchine.
  • Se avete bisogno di meno alla fine, avete avuto un affare. In questo 3.500 Euro sono solo opere tecniche come ad esempio nuova batteria, tubi in acciaio flessibile freno, pneumatici nuovi,…… Contenuto. Ma non la pittura o „abbellimento“ delle macchine. Questo è extra.

 

 

Fonti comuni di errori di piccoli guzzis

Ciao amici del piccolo Guzzis V35 – V75 (tutti i modelli).

A questo punto vorrei mostrarvi alcuni luoghi in cui spesso si verificano danni.

Spesso, i poveri piccoli guzzis non possono fare nulla al riguardo, ma questo è dovuto a maltrattamenti, mancanza di informazioni o cure inadeguate.

Inoltre, ci sono spesso suggerimenti su questo punto che vengono spinti nel vento o rimandati fino a quando non si verifica un danno davvero grave.

Sulla foto ho segnato alcuni punti che citerò qui di seguito.

Indice del contenuto:

  1. Comando motore/valvola
  2. attrezzo
  3. albero cardanico e azionamento finale
  4. elettrico
  5. sistema frenante
  6. ingranaggi di rotolamento
  7. Fonti generali di errore/errore di funzionamento
  8. Quantità di riempimento/viscosività/dati di regolazione

 

  1. Motore/controllo valvola

  • L‘ uso di una parte del manicotto in gomma tra i bracci oscillanti (2 valvole) si indurisce con l‘ aumentare dell‘ età e si ingrandisce, cosicché non c‘ è una fornitura di olio sufficiente per i bracci oscillanti e una maggiore quantità di nebbia d‘ olio nel coperchio della valvola, che non può essere rimossa tramite il separatore d‘ olio (la macchina a volte lubrifica dalla scatola del filtro dell‘ aria). Inoltre, si crea una mancanza di lubrificazione sugli alberi del braccio oscillante, il che significa che gli alberi del braccio oscillante possono penetrare e causare ulteriore rumore.
  • Le viti di regolazione della valvola sono spesso tese o addirittura strappate a causa di dadi di bloccaggio troppo serrati (è possibile vedere su un dado di bloccaggio rigido o una vite di regolazione della valvola rigida) che possono quindi rompersi e causare danni al motore.
  • Problema delle molle della valvola (doppie molle). Sono troppo robusti per tutti i modelli più vecchi (per la guida sottovelocità) e sono stati successivamente (con l‘ introduzione dei 750 motori) sostituiti da semplici molle progressive per le 2 valvole. Si raccomanda di montare tutti i modelli a 2 valvole sulle nuove molle della valvola, che possono essere montate solo con le relative piastre e cunei della valvola. Per i modelli a 4 valvole non c‘ è nessuna soluzione di Moto Guzzi ma posso fare una conversione.
  • Problema di rottura della valvola. Le valvole si allungano a causa delle molle della valvola troppo rigide fino alla rottura, nessun problema con motori azionati ad alta velocità e motori con le nuove molle della valvola.
  • Valvola di allarme nella camera di combustione. Alcuni cunei della valvola si consumano causando la caduta della valvola nella camera di combustione. Non più problemi dopo la conversione alle nuove molle della valvola.
  • Problema dell‘ albero a camme.
    • Gli alberi a camme Run-in sono la regola per le 4 valvole, ma anche per le 2 valvole con chilometraggio elevato e per i veicoli principalmente a bassa velocità, perché il carico sull‘ albero a camme è particolarmente elevato. Questo problema può essere risolto con le 2 valvole montando successivamente le nuove molle e con le 4 valvole mediante varie misure di conversione.
    • Importante per la durata è l‘ uso di olio resistente (15W50 o 20W50) in quanto ha un elevato fattore di smorzamento.
    • In ogni caso deve essere utilizzato un olio completamente sintetico, in quanto i motori sono soggetti a carichi termici molto elevati.
    • Velocità minima 1200 giri/min.
    • Nessuna sottovelocità di guida.
  • Cilindro Rivestimento: Rimozione dei rivestimenti cilindro sui primi modelli V35 e V50 forniti con cromatura dura. I cilindri rivestiti NIGUSIL sono raramente interessati da questo fenomeno.

 

 

 

 

  1. Cambio

  • La quantità di olio cambiato (vedi quantità di riempimento alla fine di questo rapporto) è migliore con l‘ olio minerale, in quanto alcuni cuscinetti non tollerano l‘ olio sintetico.
  • A causa della quantità di olio per lo più troppo bassa, spesso si verificano danni ai cuscinetti del gel anteriore e alle 5 ruote dentate.
  • Le forcelle mobili sono spesso azionate dalla pressione esercitata sull‘ albero di uscita della trasmissione dall‘ albero cardanico a causa della rigida compensazione della lunghezza.
  • Leggera pitting sulle ruote dentate in alcuni punti, ma questo di solito può essere riutilizzato senza problemi.
  • Nel caso di cambi olio rari e frequenti operazioni a breve distanza, l‘ aumento del contenuto di acqua di condensa nell‘ olio può provocare ruggine/corrosione di ruote dentate e cuscinetti durante la vita utile. In casi estremi, anche componenti arrugginiti. Pertanto IMPORTANTE! CAMBIAMENTO ANNUALE!

 

 

  1. albero cardanico e azionamento finale

  • albero cardanico

    • La dentatura posteriore e la compensazione della lunghezza sono spesso sporche o il grasso è pesantemente resinificato in modo che sia rigido.
    • In caso di rigidezza del cursore, ogni movimento verso l‘ alto e verso il basso provoca una pressione sull‘ articolazione universale, che viene distrutta nel tempo e danneggia le forcelle di spostamento nella trasmissione. Per questo motivo, è indispensabile rimuovere l‘ azionamento finale ogni uno o due anni (il momento migliore per farlo è comunque quando si sostituisce la ruota all‘ aperto), pulire e lubrificare nuovamente i denti del riduttore dell‘ albero cardanico, il cursore e l‘ azionamento finale (uso personalmente un lubrificante a secco resistente al calore, perché questo non resinifica o lega lo sporco o il grasso di Teflon).
    • Ogni 2-4 anni, inoltre, rimuovere il forcellone e controllare che il giunto cardanico sia facilmente movimentato e controllare che le boccole del giunto incrociato siano ben ancorate!
    • La frattura del giunto incrociato è causata dall‘ usura dei cuscinetti nel giunto incrociato, danneggiata da una pressione eccessiva (vedi sopra) o lavata dal film lubrificante con getto di vapore sul soffietto in gomma. In caso di rottura, il giunto cardanico, il forcellone oscillante e il coperchio del cambio posteriore vengono di solito distrutti.
  • azionamento finale

    • Gioco assiale nell‘ albero motore a causa di cuscinetti a rulli conici dell‘ albero motore distrutti a causa di un livello dell‘ olio non corretto nell‘ azionamento finale (vedere quantità di riempimento alla fine di questo rapporto).
    • Per un corretto controllo del livello dell‘ olio, il forcellone oscillante deve essere orizzontale prima di aprire il foro di ispezione (vedi anche prolunga del libretto d‘ officina) altrimenti vedi punto precedente.
    • Nel caso di cambi olio rari e frequenti operazioni a breve distanza, l‘ aumento del contenuto di acqua di condensa nell‘ olio può provocare ruggine/corrosione di ruote dentate e cuscinetti durante la vita utile. In casi estremi, anche componenti arrugginiti. Pertanto IMPORTANTE! CAMBIAMENTO ANNUALE!

 

 

 

  1. elettrico

  • sistemi di accensione

    • Generale: Perdite di tenuta delle bobine di accensione dovute all‘ accensione spesso inserita a motore spento. In questo caso l‘ intera corrente (circa 5A) scorre continuamente sulla bobina di accensione in modo che possa surriscaldarsi. Nel corso degli anni, le dimensioni di isolamento emergono verso l‘ esterno (identificate da un rivestimento ceroso nei punti di fissaggio). In caso di bobine di accensione difettose, si consiglia di passare immediatamente ad un sistema di accensione completamente elettronico come set completo (come Silent Hektik).
    • Sistema di accensione senza contatto BOSCH: a causa di cavi vecchi e danneggiati dal calore dei pickup, si verificano spesso cortocircuiti. Facile da riparare attraverso tubi termoretraibili e sigillanti. Spesso si usano anche rotori di accensione che devono essere riparati mediante saldatura (il materiale di saldatura importante deve essere magnetico). Come per tutte le accensioni elettroniche, anche le perdite di tensione nell‘ elettricità di bordo sono problematiche. Con tensioni inferiori a 9,5-10,5 volt, poco sta accadendo con le accensioni elettroniche.
    • accensione contatto interruttore: contatti usurati, condensatori difettosi (che diventano evidenti solo quando il motore è caldo) e rigidi regolatori della forza centrifuga spesso causano problemi di accensione irregolare e prestazioni scadenti. Un altro problema è che i condensatori e i contatti di oggi non sono più adatti e si usurano rapidamente (non solo elettricamente ma anche meccanicamente).
    • Sistema di accensione senza contatto Motoplat: scatole di accensione difettose, pickup e rotori. Come per tutte le accensioni elettroniche, anche le perdite di tensione nell‘ elettricità di bordo sono problematiche. Con tensioni inferiori a 9,5-10,5 volt, poco sta accadendo con le accensioni elettroniche.
  • elettrici di bordo

    • Perdite di Potenza
      • Connettori ossidato (specialmente il connettore a 15 pin con lo spesso filo rosso e marrone) qui, troppa corrente scorre sul connettore. Rimedio mediante commutazione a relé. Che può anche essere acquistato già cablato da noi.
      • Contatti a espansione: tramite frequenti disconnessioni e inserzioni o ossidazioni. Correzione mediante piegatura o sostituzione.
      • scatola portafusibili: contatti ampliati e fusibili incorporati. Facile da fissare con un set di nuovi fusibili e ripiegare i contatti in modo che i fusibili siano stretti di nuovo.
      • Massa del veicolo: a causa della sporcizia tra telaio e motore, spesso non è possibile trasferire correttamente la massa. Rimediare con 2. il cavo di messa a terra dalla batteria all‘ avviatore.
    • Interruttori difettosi:
      • Interruttore luce: convertendo da Bilux a luce H4, l‘ interruttore è spesso sovraccarico e brucia attraverso. Semplice rimedio utilizzando un circuito a relé* in modo che solo la corrente di controllo passi sopra l‘ interruttore. Poi l‘ interruttore diventa antico. I circuiti relè possono essere acquistati già cablati.

 

 

  1. sistema frenante

  • Presto ancora

 

 

  1. ingranaggi di rotolamento

  • Presto ancora

 

  1. Fonti generali di errore/errore di funzionamento

  • Presto ancora

 

 

 

 

  1. Quantità di riempimento/viscosità/dati di regolazione (rosso = specifiche originali del costruttore)

  • Olio motore (completamente sintetico): ad es. Motul 7100, Motul 300V o Agip I-Ride
    • vecchie 2 valvole con molle a doppia valvola: 2 litri 15W50 o 20W50 da 2 litri
    • Tutte le valvole a 2 valvole con molle progressive singole: 2 litri 10W60 o 15W50
    • Tutte e 4 le valvole: 2 litri 20W50 o 15W50
  • Olio per ingranaggi ad es. Bel-Ray MC-4 o Agip Rotra MG/S
    • 350 e 500:1 litro 85W140 o 80W90
    • 650 e 750:1 litro 85W140
    • V7 a 5 velocità: 1 litro 85W90 o 85W140
    • V7 a 6 velocità/V9: 0,5 litri 85W90 o 85W140
  • Trasmissione finale: ad es. Bel-Ray MC-4 o Agip Rotra MG/S
    • V35 – V7 III: 170ml 85W140
    • V9: 210ml 85W140
  • Carburante:
    • V35 – V75: Super Plus 98 ottano
    • Da V7: Super senza piombo
  • spazio libero dalla valvola (E=Aspirazione / A = Scarico)
    • V35 – V7 II  E 0,15 / E 0.20
    • Valvola a 4 valvole (Imola II , Lario) 10 / A0.13
    • Da V7 III / V9 10 / A0.15

 

Le quantità di olio non corrette sono solitamente dovute a documenti incompleti degli utenti, perché ad esempio la quantità di olio per ingranaggi è stata portata nuovamente a 1,0 litri e la maggior parte degli utenti ha solo il registro generale in cui sono ancora indicati 0,9 litri.

 

Buon divertimento con i piccoli guzzis!

Martin Hagemann -Guzzi e piu-